Servizio di formazione all'autonomia

Il Servizio di Formazione all'Autonomia (SFA) è un servizio sociale territoriale rivolto a persone disabili che, per le loro caratteristiche, non necessitano di servizi ad alta protezione, ma di interventi a supporto e sviluppo di abilità utili a creare consapevolezza, autodeterminazione, autostima e maggiori autonomie spendibili per il proprio futuro nell'ambito del contesto familiare, sociale e professionale.
È caratterizzato dall’offerta di percorsi socio educativi e socio formativi individualizzati, determinati temporalmente e condivisi con la famiglia.

La finalità del servizio è favorire l’inclusione sociale della persona potenziando o sviluppando le sue autonomie personali; contribuisce inoltre all’acquisizione di prerequisiti di autonomia utili all’inserimento professionale che dovrà avvenire in raccordo con i servizi deputati all’inserimento lavorativo.

I destinatari del servizio sono: persone di età compresa tra i 16 e i 35 anni; o persone di età superiore ai 35 anni con esiti da trauma o da patologie invalidanti che, dimessi dal sistema sanitario o socio sanitario, necessitano per la loro inclusione sociale, di un percorso di acquisizione di ulteriori abilità sociali.

Per la tipologia dello SFA, delle attività che in esso si svolgono e degli obbiettivi che si pone, non risulta essere il servizio idoneo per coloro che non posseggono i seguenti requisiti:
  • certificazione di disabilità non oltre grado medio;
  • autonomie minime (controllo sfinterico, movimento, alimentazione, comunicazione);
  • minime capacità di relazionarsi in gruppo.
Lo SFA è funzionante dal lunedì al venerdì e garantisce un’apertura di 47 settimane all’anno con un orario giornaliero che può variare in base al progetto individualizzato, secondo un calendario annualmente programmato: solitamente nella fascia oraria diurna dalle ore 9 alle ore 16.